Cinema & Tv

5 serie TV da non perdere su Netflix

Quando speri una cosa con tutte le tue forze spesso può accadere. Non è proprio il mio caso, perché nonostante un weekend in “libertà vigilata” da parte dell’influenza, ho avuto una ricaduta e mi ritrovo ancora a casa con febbre, tosse e raffreddore. Che meraviglia. Il lato positivo è che in questo modo posso dedicarmi un po’ di più al blog e alla ricerca di lavoro, che continua imperterrita, sperando di ricevere qualche chiamata.

In questi giorni, tra divano-letto-divano, minestrine e spremute, le cose da fare sono ben poche. Generalmente ne approfitto per leggere, se non ho mal di testa, o per fare un puzzle (sono una vera vecchia dentro), ma, siccome la giornata è lunga, ne approfitto anche per guardarmi nuove serie tv, andare avanti con quelle già iniziate e scoprirne di nuove. Nell’ultimo mese, in particolare, sono molte le serie alle quali mi sono dedicata. Qui di seguito vi racconto le 5 serie che più si sono distinte.

Le terrificanti avventure di Sabrina

Iniziamo dalla serie di Halloween per eccellenza, visto che la prima stagione è stata lanciata proprio in quei giorni. Io nutro verso Sabrina un affetto profondissimo, dal momento che sia il telefilm “Sabrina vita da strega”, sia il cartone animato tratto dai fumetti hanno segnato la mia infanzia. Quando tornavo da scuola erano sempre lì ad aspettarmi, quindi ero curiosa di vedere come avrebbero potuto rendere attuale una serie tanto anni ’90 (andatevi a vedere alcune delle immagini se non ricordate). Quando ho visto il primo episodio sono rimasta piacevolmente sorpresa. Innanzitutto non è assolutamente come la sitcom che ricordavo. Anzi. Il reboot è completamente diverso, e si colloca tra i generi horror, fantasy e drama. Ma per horror intendo veramente horror, con demoni, possessioni demoniache, sangue, eccetera. Ad alleggerire la situazione, però, è l’ambientazione adolescenziale con gli amici e il primo amore della protagonista, che sono il giusto contrasto con la seconda vita di lei. Ve lo consiglio assolutamente, anche se l’horror non è proprio il vostro genere, in quanto viene bilanciato dalla leggerezza di una serie tv adolescenziale.

Chilling-adventures-of-sabrina
Credit: Nerdist.com

Hill House

Rimaniamo sul genere horror, ma cambiamo decisamente registro perché, a differenza di Sabrina, Hill House è tutta un’altra cosa. Uscita a metà ottobre, questa serie racconta la storia di 5 fratelli cresciuti in una casa infestata, che si ritrovano nuovamente di fronte ad un fatto doloroso che li riporta a dover affrontare il proprio passato, con tutte le relative conseguenze. Dimenticate il fantastico di cui parlavo prima: questa serie tv è horror al 100%, con tutti i relativi jump scare, tutti i fantasmi e i sangue che un horror richiede. La struttura della serie è un susseguirsi di parallelismi e salti nel tempo che fanno rivivere ai protagonisti quello che hanno affrontato da bambini, il loro rapporto con i genitori e con la casa maledetta. Anche questa serie tv è stata una piacevole sorpresa, più adulta rispetto a Sabrina, ma anche più curata. Da vedere!

HUNTING-HILL-su-Netflix-999x624
Credit: leganerd.com

L’alienista

Non mi allontano di molto dall’horror parlando di questo poliziesco ambientato a New York a fine ‘800. In questa serie tv, il commissario di polizia Theodore Roosevelt chiede l’aiuto del dottore ed alienista Laszlo Kreizler per risolvere una serie di omicidi che hanno sconvolto la città. Il dottore si affiderà alle sue conoscenze della mente umana per cercare di entrare nella mente del killer, scoprirlo e impedire che altri omicidi vengano commessi. Ad attirarmi verso questa serie è stato soprattutto il cast, che vanta nomi come Daniel Bruehl, Dakota Fanning e Luke Evans, tutti attori che stimo molto e che si dimostrano estremamente abili anche in questi ruoli più dark. E’ una serie, tutto sommato, piacevole da vedere anche se a tratti l’ho trovata un po’ troppo lenta.

77569_ppl
Credit: comingsoon.it

Riverdale

Ammetto di aver iniziato la prima stagione di questa serie un più per noia che per curiosità. Nella cittadina di Riverdale, muore il giovane e popolare Jason Blossom sconvolgendo la vita della cittadina. Al ritrovamento del corpo, iniziano a girare voci ed emergere i segreti più oscuri di ciascun abitante della cittadina, tutti indirettamente collegati con quanto è successo a Jason e tutti costituenti un passo verso la verità. Mi aspettavo il classico dramma adolescenziale tipo Pretty Little Liars. E infatti per la maggior parte del tempo è stata così. I cliché delle scuole americane, la ragazza ricca e stronza, la perfettina della porta accanto, il ragazzo popolare che gioca a football, quello emarginato, i genitori che non sono neanche loro dei santi, eccetera eccetera. Migliora però verso la fine, quando si scoprono i sotterfugi e quando si comincia a delineare l’identikit dell’assassino. Purtroppo su Netflix è presente una sola stagione su 3, speriamo che a breve vengano aggiunte le altre.

Riverdale
Credit: wikipedia.org

Call the Midwife

Di tutte le serie di cui ho parlato finora, questa, forse è stata la mia preferita. Sottotitolata in italiano “L’amore e la vita” e prodotta dalla BBC, questa serie in costume racconta le avventure di un gruppo di giovani levatrici nell’East End, quartiere povero di Londra, negli anni Cinquanta. Le vicende si basano sulle memorie di Jennifer Worth e su fatti realmente accaduti che descrivono perfettamente la vita del quartiere e le condizioni di vita che si potevano trovare. Ho amato questa serie per diversi elementi. Primo tra tutti il cast, che è veramente magistrale e rappresenta alla perfezione lo spirito delle giovani lavoratrici dell’epoca. Poi l’ambientazione, che è perfetta sia nei luoghi in cui è stata girata, sia nei costumi (tenendo conto che sono un’appassionata di anni Cinquanta e Sessanta, fidatevi). Infine gli episodi, che siano essi a lieto fine o meno, sono sempre permeati di una speranza che fa bene al cuore. Non voglio anticiparvi troppo, in quanto, tra tutte, questa è la serie a cui tengo di più e che spero di invogliarvi a vedere.

37641_ppl
Credit: comingsoon.it

E voi, quali di queste avete visto e quali vi sono piaciute di più? Fatemi sapere nei commenti.

Annunci

18 pensieri riguardo “5 serie TV da non perdere su Netflix”

  1. Come mi manca Netflix! È più di un anno che non ho la linea fissa, quindi niente streaming…
    Mi è piaciuta molto Stranger things (per restare in tema con le tue) ma non sono riuscita a vedere la seconda stagione.
    Poi una serie che avevo già visto e che mi è piaciuta molto è Breaking Bad, e Dexter. Altre che stanno su Netflix non le ricordo, non mi avranno emozionata abbastanza.
    Buona guarigione!

    Mi piace

      1. Posso consigliarti di guardarla in lingua originale? Non è per niente la stessa cosa che guardarla doppiata.

        Mi piace

      2. Io non guardo nulla doppiato, anche perché avendo studiato spagnolo cerco di guardare il più alto numero di serie tv in lingua, giusto per tenermelo fresco 😊

        Mi piace

  2. Condivido pienamente! Sono in perenne overdose da serie tv e posso dire che le cinque che hai citato mi fanno impazzire . Ma se posso dire la mia credo che ti manchi un enorme pezzo di cultura netflixiana : LA CASA DI CARTA. Una delle migliori serie tv mai uscite ! Delitti , amore e colpi di scena .Fidati. Dacci un ‘occhiata ! Ho scritto anche io una recensione su netflix nel mio blog . Se vi va di passare per lasciare qualche commento. Vi aspetto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...