Lifestyle

Le 5 cose della settimana #2

Capiterà anche ad alcuni di voi di soffrire di quel misto di tristezza e rassegnazione che porta con sé gennaio. A me capita tutti gli anni. Tra le cose che mi piace fare, per tirarmi su c’è anche la mania di trovare alcune cose positive del periodo che sto vivendo. Vi ripropongo quindi le mie 5 cose della settimana che in realtà si concentrano sulle 5 cose che più ho apprezzato dal primo gennaio (anzi, dal 2, visto che il primo l’ho passato a riprendermi dal veglione, dalle mie parti si festeggia molto).

1. Kingdom Hearts

Durante le vacanze il mio ragazzo si è ammalato, quindi tutte le gite in giornata che avevamo programmato di fare sono saltate. Mentre il mio uomo era a letto, io, da brava crocerossina, sono rimasta tutti i giorni a fargli compagnia, ma, dopo un po’, i passatempi classici non bastavano più, così mi ha proposto di provare a giocare con la sua PS4. Quando ero piccola i miei non mi hanno mai regalato una console, né tanto meno il Game Boy, che all’epoca era assolutamente un must. Sono riuscita ad avere la mia Nintendo Wii solo a 14 anni, ma nono ho mai avuto la possibilità di godermela appieno, perché la maggior parte dei giochi sono da fare in compagnia. All’inizioero un po’ scettica, anche sul gioco che aveva scelto, Kingdom Hearts, ma dopo la prima mezz’ora mi sono follemente innamorata. Spero di finirlo presto e di iniziare subito il successivo.

2. Saldi

Non so come l’avete vissuta voi, ma io attendevo le riduzioni da prima di Natale. Soprattutto per quanto riguarda scarpe accessori, molti dei miei negozi preferiti quest’anno avevano moltissime cose interessanti che il mio magro stipendio da fotografa non riusciva a coprire tutto, quindi aspettavo con ansia il 5 gennaio. Nel mio centro commerciale di fiducia per esperienza so che il primo weekend di saldi è da evitare come la peste: migliaia di persone si riversano nei negozi pestando e travolgendo vestiti, commesse e altri avventori, così che ho deciso di aspettare il lunedì mattina. Ed è qui che con immenso rammarico i tanto attesi saldi di gennaio si sono rivelati una profonda delusione! Di tutti i miei articoli preferiti, in saldo non c’era quasi nulla e tutto ciò che avevo programmato di acquistare è andato perso o ha ancora prezzi proibitivi. Ogni anno che passa mi pare che ad essere esposti siano sempre più gli avanzi di magazzino e non la merce della collezione in uscita. Che amarezza!

Photo by Benedikt Geyer on Unsplash

3. Ho trovato lavoro!

La principale ragione che mi spingeva a fare shopping era il bisogno di rinnovare il guardaroba con pezzi più “business” in quanto (squillo di trombe) ho finalmente trovato lavoro! Avendo iniziato a cercare lavoro a novembre, ero stata abbastanza sfortunata, in quanto verso fine anno le offerte scarseggiano. Quasi per caso ho mandato un curriculum per uno stage in ambito marketing e, a quanto pare, gli sono piaciuta. Oltre alla contentezza e alla curiosità, però, ci sono anche ansia ed emozione: è il primo lavoro dopo la laurea, il primo in cui vengo scelta in mezzo a una rosa di candidati e, soprattutto, è il primo che svolgo in un ambito che mi piace e in cui sento di avere veramente qualcosa da dare. Incrociamo le dita!

4. Wardrobe detox

Per far spazio ai nuovi acquisti, pulire per bene ed eliminare un po’ il superfluo mi sono cimentata in quello che online viene definito “wardrobe detox”, ovvero la pulizia profonda del mio armadio. È un lavoro che faccio ogni 3 mesi circa, ma negli ultimi tempi è un lavoro che mi rilassa molto e che richiede anche meno tempo di quanto si possa pensare. Da circa un anno, infatto, seguo il metodo KonMari, che mi ha aiutato enormemente a liberarmi di tutto ciò che avevo paura di eliminare, oltre che a ritrovare la serenità e la pace con quello che possiedo. Prossimamente dedicherò un articolo a questo argomento, nel frattempo però consiglio a tutti di dare una ripulita all’armadio: libera anche la mente ed è un ottimo antidoto al blues di questo periodo.

5. No meat january

Scelta obbligata dopo le feste, ho deciso di mettermi a regime per ritrovare la serenità alimentare dopo i banchetti natalizi. Sto puntando tutto sul mangiare meno dolci e zuccheri possibili, pochi carboidrati e tantissime verdure. In particlare, essendo che per me il 24, 25, 26 e 31 dicembre sono composti da mangiate completamente a base di carne, ho deciso di evitare quasi totalmente carne e salumi, almeno per un mese. Ce la farò? Vedremo, ma per ora sono fiduciosa.

E voi come state vivendo il rientro? Fatemi sapere nei commenti!

Annunci

2 pensieri riguardo “Le 5 cose della settimana #2”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...